FANDOM


Wip1 ▼Questa pagina è in costruzione.▼ Wip1


In questa pagina vi sono elencate le seguenti motivazioni che hanno portato alla traduzione e alla organizzazione attuali in italiano di Monster Girl Encylopedia Wikia.

A Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
ASoFM:FHatMSoT
Abbreviazione di Another Story of Fallen Maidens: Fallen Hero and the Magic Sword of Truth.
Abisso
Luogo in cui sono stati sigillati i Demoni del Caos e da cui hanno origine le razze di monster girls abissali, posto nelle profondità degli oceani.
Akaname
Lasciato come nell'originale giapponese e inglese. Si usa l'articolo determinativo e indeterminativi al femminile, tranne al maschile nel profilo.
Articoli
In questa Wiki si può notare come si tende a descrivere i nomi dei mostri usando gli articoli determinativi e indeterminativi originali, spesso al maschile o neutrale, in contrasto con il genere femminile assunto dai mostri attuali. È stato notato questo anche nei nomi originali giapponesi e inglesi. Questo perchè si potrebbe interpretare come lo studioso errante tenda a introdurre le monster girls con questi nomi originali nelle sue opere scritte per dare un senso di familiarità ai lettori umani, non tutti coscienti del grande cambiamento fisico e mentale dei mostri in epoca attuale per i più svariati motivi. In questa Wiki si è scelto anche di lasciare gli articoli come in originale maschile o neutrale nei profili dei mostri o in alcuni casi, ma poi in seguito utilizzare gli articoli femminili ove sia possibile per il resto dei contesti nel mondo di Monster Girl Encyclopedia.

B Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Billabong
Tipica zona formata da un meandro di un fiume che ha cambiato il suo corso lasciando delle pizze di acque stagnanti. Tipico del territorio australiano, si vocifera nella mitologia aborigena che le sue acque ospitano il Bunyip.
Bindi
Tipica decorazione usata dalle donne del Sud-est asiatico in generale, particolarmente in India. Si tratta della tipica decorazione a forma di punto o goccia rossi applicato in mezzo alla fronte e sopra le sopracciglia, tradizionalmente creato per mezzo di pittura, o di gioielli e pendenti. Deriva dal sanscrito bindu (punto, goccia). Serve per indicare età, stato civile, religioso ed etnico dell'indossatrice, ma nei tempi moderni viene utilizzato per una questione estetica o nei contesti religiosi come il Tantrismo, dove si crede serve per trattenere la fuoriuscita dell'energia kundalini dal sesto (6º) chakra, ajna, posto tra le sopracciglia.
Bunyip
Lasciato come nell'originale giapponese e inglese. Si usa l'articolo determinativo e indeterminativi al femminile, tranne al maschile nel profilo.

C Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
CM
Abbreviazione di Comic Market, o Comiket.
Chan
Titolo onorifico giapponese (ちゃん), un vezzeggiativo usato verso i bambini. In Occidente, verrebbe visto come rivolgendosi qualcuno chiamandolo "piccolo/piccola", oppure come un diminutivo di un nome. È diffuso però anche tra adolescenti o adulti con forti interazioni e confidenze tipo amicizia profonda, romanticismo, affetto e simili. Usato anche per animali. Se usato con persone conosciute da poco e senza confidenza viene considerato scortese.
Circolo
Gruppo di artisti manga e autori di dōjinshi.
Convention
Sinonimo inglese di convegno, seminario. Riunione di persone per discutere di argomenti di comune interesse.
Criptozoologia
Lo studio degli animali la cui esistenza è ipotizzata su basi indiziarie. Le ipotesi possono riguardare animali non conosciuti dalla scienza oppure l'esistenza attuale di animali già descritti, ma ritenuti estinti o la presenza di specie conosciute in un'area distante dai luoghi dove sono attestate. Tra gli esempi di animali legati a questo campo vi sono il Bunyip è l'Uomo Falena.

D Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Dactylopatagio
Sono le porzioni del patagio (membrana alare) dei pipistrelli comprese tra il secondo (2º) e il terzo (3º) dito, il terzo (3º) ed il quarto (4º) dito, ed il quarto (4º) ed il quinto (5º) dito.
Disambigua
Vedi Disambiguazione.
Disambiguazione
Termine usato per indicare una situazione in cui più voci presentano lo stesso titolo o nome, ma che possono portare a significati e voci diverse. La disambiguazione serve a raccogliere, catalogare e differenziare tali voci, elencandone e indicandone i diversi significati. Una parola che può portare a più voci o significati è detta "disambigua".
Dōjinshi
Riviste giapponesi pubblicate in proprio, con contenuti su manga, anime, videogiochi e serie televisive. Spesso molti autori amatoriali si cimentano in opere che riprendono note opere ufficiali facendone prendere una piega alternativa, ma vengono anche scritte opere originali. Non riproducibili solitamente in quanto disponibili a tiratura limitata, quindi il loro possesso al di fuori delle convention a esse dedicate sono rare e di alto valore monetario.

E Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione

F Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Fuku alla marinara
Tipica uniforme scolastica giapponese, indossata dalle studentesse dalle scuole medie superiori, ispirata all'uniforme militare della marina reale britannica nel 1921.

G Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Gallerie
In questa Wiki le voci che presentano delle proprie immagini o comunque ad esse correlate verranno raccolte in apposite pagine di gallerie immagini correlate alle voci stesse.

H Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione

I Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Imago
In zoologia, l’ultimo stadio della vita postembrionale degli insetti, che corrisponde allo stato adulto caratterizzato dalla maturità sessuale e dall’attività riproduttiva (è detto anche insetto perfetto, oltre che immagine o imagine).

J Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione

K Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Kimono
Abito lungo tradizionale giapponese, in uso nella regione di Zipangu (着物).

L Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Loli
Abbreviazione di lolicon (ロリコン, rorikon), parola macedonia giapponese a sua volta abbreviazione di lolicon complex (ロリータ・コンプレックス, Rorīta konpurekkusu, letteralmente "complesso di lolita"), è un termine che in Giappone si usa per descrivere l'attrazione nei confronti delle ragazze minorenni appena entrate nella pubertà, o l'individuo che prova tale attrazione. Viene usato comunemente anche in riferimento a un genere di manga e anime dove sono presenti personaggi femminili dall'aspetto fanciullesco e molto infantile, dall'apparente età tra gli 8 e i 13 anni, spesso raffigurati in maniera erotica. La parola ha origine dal titolo di un romanzo dello scrittore russo Vladimir Nabokov, Lolita, il cui tema tratta l'attrazione di un uomo adulto nei confronti di una minorenne. Il fenomeno lolicon definisce una passione estetico-artistica che non influenza e non induce in sè a dei comportamenti veri e propri riguardo tale attrazione.

M Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
M!-7dswdd
Abbreviazione di Momomuraisahazu! - 7 days spent with demon daughter -.
MG
Abbreviazione di monster girl.
MGE-I
Abbreviazione di Monster Girl Encyclopedia I.
MGE-II
Abbreviazione di Monster Girl Encyclopedia II.
MGES:DotAoML
Abbreviazione di Monster Girl Encyclopedia Stories: Diary of the Age of Monster Love.
MGEWG-I:FG
Abbreviazione di Monster Girl Encyclopedia World Guide I: Fallen Maidens.
MGEWG-II
Abbreviazione di Monster Girl Encyclopedia World Guide II.
MGEWG-III:SG
Abbreviazione di Monster Girl Encyclopedia World Guide III: Sabbath Grimoire.
MGM-Vol.I
Abbreviazione di Monster Girl March Vol. I.
Miscellanea
In questa Wiki molte voci presentano svariati contenuti aggiuntivi alle voci principali, che vanno dalle trivia agli elenchi, dalle origini ed etimologia delle voci eccetera. Tali contenuti verranno scritti in pagine a parte correlate alle voci stesse.

N Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione

O Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Obi
Fusciacca o cintura usata per legarla alla vita e reggere il kimono, in uso a Zipangu (, おび).

P Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Plagiopatagio
Trattasi della parte della membrana alare (patagio) dei pipistrelli tesa tra i fianchi del corpo ed il quinto (5º) dito.

Q Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione

R Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione

S Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
SN
Abbreviazione di Succubus Notebook.
San
Titolo onorifico giapponese (さん), il più comune, ed è un titolo di rispetto usato praticamente fra persone di tutte le età. Anche se la traduzione più vicina è il "signor" o "signora", "-san" è quasi universalmente aggiunto al nome di una persona, "-san" può essere utilizzato sia in contesti formali che informali e per qualsiasi genere. Usato da Kenkou Cross per le mogli monster girls.
Seiza
Termine giapponese (正座, "sedersi correttamente") per indicare la posizione seduta tradizionale. Si poggia a terra per primo (1º) il ginocchio sinistro, seguito dal destro e poi dai glutei che si poggiano sui talloni. Le punte dei piedi sono ravvicinate o divaricate tra loro. Le donne si siedono tenendo le ginocchia strette, gli uomini divaricandole leggermente. Sì tratta di una posizione dell'educazione giapponese, usata anche in contesti come le arti marziali o le arti tradizionali.
Sfarfallamento
In senso proprio, in zoologia per gli insetti, l’uscita dell’imagine (o insetto perfetto) dall’involucro ninfale; o anche dagli involucri creati per la metamorfosi (pupa, bozzolo, crisalide).
Succube
In realtà i termini giusti sarebbero "Succubo" e "Succuba", ma oggigiorno è stato notato che in Italia nessuno utilizza nel modo corretto tali termini per identificarle e si dice comunemente "Succube". Si preferisce mantenere così perché funzionale nell'epoca corrente, piuttosto che la denominazione classica. Il plurale "Succubi" funziona sia al maschile che al femminile, ma sempre oggigiorno si preferisce menzionarle col genere femminile.
Succube Minore
Come sopra, ma aggiungendo il rango "Minore".

T Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Teorie e speculazioni
Come adottato da altre Wiki, in questa Wiki vi saranno casi in cui ci si lascia a varie teorie e speculazioni.
Tokyo Big Sight
Noto come Tokyo International Exhibition Center, è il più grande centro congressi di Tokyo, Giappone. Tra le fiere che si tengono periodicamente vi è il Comiket.
Tritonia
"Tritonia" si mantiene così sia al singolare che al plurale.
Trivia
Termine usato per indicare contenuti extra, curiosità generali di una voce principale.

U Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
UMA
Acronimo per Unidentified Mysterious Animal, espressione con cui ci si riferisce ai criptidi, cioè, in criptozoologia, per indicare un animale la cui esistenza è sostenuta da tradizioni e leggende, ma di cui mancano prove scientifiche.

V Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione

W Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione

X Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione

Y Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
Yōkai
Termine con cui i mostri di Zipangu si autodefiniscono.

Z Modifica

Parole
Descrizione e spiegazione
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.